Lucente stella. Poesie scelte
0 0
Risorsa locale

Keats, John - Mussapi, Roberto - Mussapi, Roberto

Lucente stella. Poesie scelte

Abstract: "Il Poeta è la più impoetica delle cose che esistono, perché non ha identità, è continuamente occupato a riempire qualche altro Corpo, il Sole, la Luna, il Mare e gli Uomini e le Donne… tutte creature naturali, naturalmente poetiche, ma il poeta no, non ha identità, è certamente la più impoetica di tutte le Creature di Dio." Chi scrive queste parole in una lettera che diverrà un fondamento della conoscenza poetica, è uno dei massimi poeti di sempre: John Keats, inglese, morto giovanissimo a Roma. Forse conscio del fatto che la propria vita avrebbe avuto una durata brevissima, come accade a qualche genio, Keats fu in pochi anni autore di un'opera vastissima, che esprime tutta la gamma della poesia. Dalle odi – celeberrime quelle all'Urna greca, al Sonno, all'Usignolo, a Psiche, alla Melanconia –, ai sonetti – i più importanti della lingua inglese dopo Shakespeare –, alla ballata, al poema, al dramma in versi. In questa raccolta antologica, curata da Roberto Mussapi, il lettore vedrà scorrere tutto il mondo poetico, variegato e complesso, di John Keats, in una nuova traduzione d'autore che ne esalta tutta la forza e la suggestione.


Titolo e contributi: Lucente stella. Poesie scelte

Pubblicazione: Feltrinelli Editore, 12/05/2022

EAN: 9788807904196

Data:12-05-2022

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 12-05-2022

"Il Poeta è la più impoetica delle cose che esistono, perché non ha identità, è continuamente occupato a riempire qualche altro Corpo, il Sole, la Luna, il Mare e gli Uomini e le Donne… tutte creature naturali, naturalmente poetiche, ma il poeta no, non ha identità, è certamente la più impoetica di tutte le Creature di Dio." Chi scrive queste parole in una lettera che diverrà un fondamento della conoscenza poetica, è uno dei massimi poeti di sempre: John Keats, inglese, morto giovanissimo a Roma. Forse conscio del fatto che la propria vita avrebbe avuto una durata brevissima, come accade a qualche genio, Keats fu in pochi anni autore di un'opera vastissima, che esprime tutta la gamma della poesia. Dalle odi – celeberrime quelle all'Urna greca, al Sonno, all'Usignolo, a Psiche, alla Melanconia –, ai sonetti – i più importanti della lingua inglese dopo Shakespeare –, alla ballata, al poema, al dramma in versi. In questa raccolta antologica, curata da Roberto Mussapi, il lettore vedrà scorrere tutto il mondo poetico, variegato e complesso, di John Keats, in una nuova traduzione d'autore che ne esalta tutta la forza e la suggestione.

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.